Un quadro completamente diverso da quello visto ieri per l’Emilia Romagna.
Se nella regione rossa l’indice segna una media del 13,5%, in Calabria – complici la bassa affluenza, la possibilità di esprimere una sola preferenza e la consueta propensione degli elettori meridionali ad avvalersi con maggiore frequenza di questo voto – sale fino al 76,8.
Sotto la media, anche in questo caso, la Lega. Lontanissimo dal dato regionale il Movimento 5 Stelle.


Related Posts